Progetto WeToo - Protecting mental health: Empowering frontline workers and GBV victims and survivors

Siamo partner nella realizzazione del Progetto WeToo - Protecting mental

health: Empowering frontline workers and GBV victims and survivors,

finanziato dalla Commissione Europea, assieme a Oxfam Italia (capofila),

ONG Atina - Citizens Association For Combat Against Traffincking In

Human Beings And All Forms Of Gender-Based Violence (Serbia), ONG KMOP -

Kentro Merimnas Oikogeneias Kai Paidiou (Grecia), ONG Integra Filder

(Germania) e ONG AAF - Animus Association Foundation (Bulgaria).
Riconoscendo

le lacune nell'attuazione della Convenzione di Istanbul e delle

Direttive UE in materia di Gender Based Violence (GBV), il progetto We

Too mira a rafforzare le competenze degli operatori in prima linea

(forze dell'ordine, assistenti sociali, operatori anti-tratta e

anti-violenza, personale medico) impegnati nella presa in carico a vario

titolo di vittime di violenza di genere.
Un team multidisciplinare

di esperti svilupperà un programma di formazione e strumenti pratici per

valutare lo stress del personale coinvolto e identificare i disturbi di

salute mentale che colpiscono le vittime di GBV e sopravvissuti.

Fornirà consulenza specialistica per supportare le vittime nella

elaborazione del trauma.

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK